Home / Bellezza e Salute / Mal di testa: un disturbo da non sottovalutare, ecco le diverse forme

Mal di testa: un disturbo da non sottovalutare, ecco le diverse forme

Mal-di-testa-i-rimedi-casalinghi-per-farlo-passare-naturalmenteNon tutte le patologie sono uguali tra loro, la variazione tra soggetto e soggetto è uno degli elementi che rende la medicina fondamentale per poter comprendere in che modo un semplice disturbo, pur passando come apparentemente lieve, possa invece nascondere delle problematiche ben più ampie, con varie classificazioni che l’occhio inesperto non saprebbe distinguere, e questo è anche il caso di un problema molto diffuso e di discussione comune, parliamo del mal di testa.

Si tratta, più nello specifico, di un problema noto come cefalea con un dolore variabili localizzato a livello del capo o della parte superiore del collo causato da tantissimi fattori, tra i quali troviamo gli stress psico-fisici, con interessamento anche a volte dei muscoli cervicali, la circolazione, effetto di riflesso del primo fattore, alimentazione ed alterazioni ormonali, oltre a tantissimi altre cause ad oggi sconosciute nell’azione di meccanismo.

Il MAL DI TESTA coinvolge strutture del cervello sensibili al dolore provocando quella fastidiosa sensazione di oppressione che compromette qualsiasi attività, sebbene passi da sempre come un problema di poco conto, capace di andare e venire da solo senza lasciare traccia e senza particolare conseguenze, se non il brutto ricordo di qualche giornata non proprio piacevole con se stessi. Eppure, i segnali indotti col dolore, dovrebbero far intendere come qualcosa di negativo, durante i mal di testa, sia effettivamente in atto rispetto a quello che si è sempre pensato, ovvero di un semplice disturbo di poco conto in atto per lievi squilibri rispetto al quadro fisiologico, e ciò dipende ovviamente dal tipo di cefalea con la quale si ha a che fare, consapevoli che ne esistono diverse varianti più o meno complesse.

I mal di testa sono stati infatti classificati dall ICHD, ovvero la “Classificazione Internazionale delle Cefalee” redatto dalla International Headache Society e approvato dall’OMS che ha permesso di fare un po’ d’ordine all’interno del problema, e ad oggi sappiamo che le cefalea si dividono in 4 tipologie diverse, dai fattori eziologici, le conseguenze ed i dolori, diversificati e specifici per ogni tipo:

  • Cefalee primarie
  • Cefalee secondarie
  • Nevralgie craniche e dolori facciali centrali o primari e altre cefalee
  • Mal di Testa: Cause, Sintomi e Classificazione

Senza addentrarsi specificamente nelle singole cefalee, basti sapere che alcuni di questi mal di testa possono essere molto pericolosi per la salute, con effetti durevoli nel tempo tali da creare deficit complessi nei soggetti che ne sono vittime. Per questi non esistono cure specifiche, ma soltanto rimedi più o meno efficaci, le terapie vanno sempre stabilite, in base al singolo caso, ai disturbi, alla sintomatologia, ed allo stile di vita, dal medico di cura che segue ogni caso in modo specifico potendo offrire le migliore soluzioni per poter alleviare il dolore e migliorare lo stile di vita. Ecco perché, in caso di mal di testa, è importante essere informati e sapere che se la frequenza d’incidenza è alta, è possibile si possa essere affetti da qualche forma cronica da visionare presso un consulto medico per essere totalmente certi delle proprie condizioni cliniche.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

influenza intestinale inverno 2016-2017

Influenza Intestinale Inverno 2016-2017: quali sono i sintomi e le cure naturali

L’arrivo, ormai imminente, del periodo invernale 2016-2017 porta con sé le abituali indisposizioni psico-fisiche stagionali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *