Home / Economia, Finanza e Forex / Il futuro delle criptovalute nel 2021 e il fenomeno Bitcoin
criptovalute

Il futuro delle criptovalute nel 2021 e il fenomeno Bitcoin

Il Bitcoin ha visto uno dei rally più importanti nel corso della sua storia a partire dall’ultimo trimestre del 2020. Quest’aumento d’interesse verso i Bitcoin ha portato vantaggi all’intero asset delle criptovalute rendendole sempre più affascinanti sia per gli investitori istituzionali sia retail.

Ma perché il futuro delle criptovalute nel 2021 sembra essere più positivo? E riusciranno a diventare sempre più uno strumento di pagamento alternativo al denaro contante e alle valute FIAT? Vediamo insieme, come le criptovalute si sono riuscite a imporre sempre di più nel mondo finanziario.

Criptovalute: anche gli Stati nazionali vogliono la loro stablecoin

Un fenomeno che si sta verificando nell’ultimo periodo è la discussione a livello finanziario statale di poter competere alla diffusione delle criptovalute con l’emissione di stablecoin legate alla valuta FIAT, ma da poter sfruttare in campo digitale. La Cina fa da apripista in questo campo, dichiarando che a breve potrebbe essere pronto il suo Yuan digitale.

Ma anche gli Stati Uniti stanno lavorando a una stablecoin legata al dollaro statunitense e controllata dalla Federal Reserve. Lo stesso argomento è stato dibatutto in Europa. Infatti, anche la banca centrale europea sta pensando a un futuro per l’Euro digitale.

La volontà di creare una stablecoin legata alla valuta reale da parte delle istituzioni finanziarie centralizzate, permette di prevedere come il futuro sarà sempre più legato alle monete digitali, e il desiderio di non rimanere indietro in un mondo che si evolve sempre più velocemente.

Non solo, le strutture decentralizzate e l’andamento volatile delle criptovalute per gli investitori sono aspetti molto più allettanti rispetto alle stablecoin.

Ma in caso d’adozione di massa, i consumatori più conservatori o comunque meno inclini al rischio, potrebbero trovare una soluzione all’uso delle monete digitali proprio nelle stablecoin legate alle valute FIAT.

Il fenomeno Bitcoin: da 6 mila a 60 mila dollari in meno di un anno

Sicuramente, come abbiamo accennato all’inizio, il grande interesse rinnovato per le criptovalute è dato dal fenomeno Bitcoin. Il BTC ha visto una crescita esponenziale in un momento in cui si stava quasi per dare come “morte” le criptovalute.

Il rally che ha portato questa valuta digitale a passare da un valore di cambio di 6 mila dollari ai circa 60 mila dollari odierni, è dovuto però non a un interesse degli investitori retail (privati), ma a uno sguardo a questo strumento come bene di rifugio, anche dall’inflazione, da parte degli investitori istituzionali.

Questi investimenti hanno innalzato la fiducia nel Bitcoin che per primo ha visto un aumento di capitalizzazione. Ma al contempo, ha permesso anche un maggior interesse da parte dei privati, che hanno scelto di muoversi non solo sull’acquisto o investimento su Bitcoin, ma anche su altre criptovalute come Litecoin o Ethereum.

Infatti, questo si può denotare anche nell’aumento di interesse nel trading di criptovalute, per riuscire a sfruttare non solo l’andamento sul mercato del Bitcoin, ma anche di altre valute digitali.

Anche se con alti e bassi, dovuti alla volatilità dei BTC, le previsioni per il 2021 su questo asset sembrano rosee. I più fiduciosi si aspettano perfino un ulteriore aumento di prezzo, fino a superare la soglia dei 100 mila dollari.

Criptovalute: saranno sempre più usate per i pagamenti?

Le valute digitali potranno essere sempre più utilizzate per i pagamenti online? Questa è una realtà che si sta sempre più realizzando.

PayPal ha lanciato la possibilità di pagare in milioni di negozi ed e-commerce americani che accettano questo strumento di pagamento, con le criptovalute quali: Bitcoin, Litecoin e Bitcoin Cash.

Questa possibilità entro il 2022 sarà data ai clienti di tutto il mondo, che avranno così la possibilità di utilizzare le criptovalute per fare acquisti in 26 milioni di attività che al momento accettano PayPal.

Oltre a PayPal, bisogna considerare anche l’interesse per le criptovalute da parte di colossi dei pagamenti come Visa e Mastercard.

Queste manovre da parte di grandi rappresentanti nel settore dei pagamenti sia fisici sia online, fa prospettare un aumento dell’uso delle criptovalute in futuro come denaro contante e non solo uno strumento sul quale investire il proprio capitale.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

prestiti

Quali saranno i prestiti più richiesti del 2020?

Contrarre un prestito, sino a qualche anno fa, veniva vista come l’ultima ancora di salvezza …