L’antitrust Ue ha aperto due procedure formali su Google

L’antitrust Ue ha aperto due procedure formali su Google ed ha inviato all’azienda uno ‘Statement of objection’ con l’accusa di “abuso di posizione dominante nel mercato della ricerca su internet” e separatamente ha aperto un’indagine formale sul sistema Android. Il tempo delle risposte che dovrebbe fornire Google è di dieci settimane: tempo in cui Google dovrà rimediare ai dubbi Ue. La commissione Ue ha messo sotto accusa Google Shopping. Secondo loro questo servizio viene messo in una posizione più evidente rispetto agli altri concorrenti che propongono prodotti da acquistare. Per Bruxelles questo “viola le norme antitrust Ue perché soffoca la concorrenza e danneggia i consumatori”.

google

Il commissario Margrethe Vestager ha affermato: “Temo che Google dia un vantaggio anticompetitivo ai suoi servizi di shopping, ora ha l’opportunità di convincerci del contrario, ma se l’indagine confermerà i nostri sospetti Google dovrà affrontare le conseguenze legali e modificare il modo in cui conduce gli affari in Europa. Gli smartphone, tablet e simili giocano un ruolo crescente nella vita delle persone e voglio essere sicura che il mercato in questa area possa fiorire senza limitazioni anticoncorrenziali imposte da qualche azienda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *