Home / Economia, Finanza e Forex / Iva, da aprile il reverse charge per telefonini, processori e cpu.

Iva, da aprile il reverse charge per telefonini, processori e cpu.

 A partire dal 1 di aprile entra in vigore il nuovo regime fiscale con il meccanismo del  “reverse charge”, l’inversione fiscale per la cessione di telefoni cellulari e microprocessori.  In pratica gli obblighi fiscali sono a capo del cessionario e non del cedente come avveniva fino ad oggi:  l’acquirente, se soggetto passivo d’imposta nel territorio dello Stato, è obbligato all’assolvimento dell’Iva al posto del cedente.

Il nuovo sistema verrà applicato però solo nella fase di distribuzione e non in quella del commercio al dettaglio, escludendo anche le cessioni effettuate da contribuenti minimi.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Come scegliere la Carta di Credito per Privati

La carta di credito per i privati ha molti vantaggi ed è uno strumento di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *