Home / Attualità Italia / Madia: sì ai matrimoni gay, ma non so quando

Madia: sì ai matrimoni gay, ma non so quando

Ospite ieri sera del programma televisivo “Le invasioni barbariche” condotto da Daria Bignardi sul canale La7, il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione Marianna Madia, interrogata dalla conduttrice, è tornata sulla questione matrimoni gay.

“Non so in che tempi, ma credo che ci arriveremo”, questa la risposta del Ministro alla domanda della Bignardi relativa alla possibilità che anche in Italia, un giorno, si celebreranno le nozze tra persone dello stesso sesso. La Madia ha espresso la sua opinione anche in merito al delicato tema eutanasia: “Questo, esattamente come i matrimoni gay, sono temi a cui si arriva con una certa maturazione” ha spiegato. La conduttrice ha domandato se anche le persone dello stesso sesso avessero diritto alla costituzione di una famiglia, esattamente come gli etero, e il ministro non ha esitato a confermare: “Assolutamente sì”. Per quanto riguarda l’eutanasia, Marianna Madia ha preferito essere un po’ più cauta: “Il confine tra la vita e la morte è complicato da definire, forse è meglio non fare leggi, troppo rigide in questi casi, e lasciare una zona grigia da affidare a chi ti ama e ti cura.”

madia_21sett_ansa_436.jpg_415368877

Non sono passate in secondo piano nemmeno le sue dichiarazioni riguardanti la presunta amicizia con Alessandro Di Battista, del Movimento 5 Stelle: “Non siamo amici nel vero senso della parola, abbiamo solo fatto i catechisti insieme quando avevamo vent’anni”.

Infine, durante l’intervista a Le”Invasioni Barbariche” non è mancata l’occasione per tirare una frecciatina al servizio fotografico di dubbio gusto che la rivista “Chi” le aveva riservato qualche tempo fa: alcune foto che ritraevano la ministra, in compagnia del marito, mentre mangiava un cono gelato, accompagnate da didascalie quali “Ci sa fare con il gelato…”. A proposito di questo, la Madia, rivolgendosi alla Bignardi, ha chiesto: “Ha mai notato un episodio del genere nei riguardi di un uomo?”, e la conduttrice: “Se è successo, mi è sfuggito, comunque è più facile che siano gli uomini a fare cose di questo tipo; infatti Alfonso Signorini (il direttore di Chi ndr) è un uomo…”.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

ChocoLite: funziona o è una truffa? Scopriamo se fa bene o male

Da un po’ di tempo in qua ci si chiede se ChocoLite possa davvero funzionare …