Home / Elettronica e Tecnologia / Sony in crisi, addio per sempre al walkman

Sony in crisi, addio per sempre al walkman

Molti non lo sanno, ma il walkman non è stato solo un oggetto cult degli anni Novanta: l’amatissimo dispositivo per ascoltare le musicassette – sì, proprio quelle col nastro – si trova ancora in commercio ed alcuni anni fa era stato rilanciato come “oggetto di lusso”, visto il suo fascino vintage.

Evidentemente, però, non ha avuto la stessa fortuna del sempre apprezzato e immortale vinile: una delle principali aziende produttrici di walkman e di elettronica di consumo, la Sony, ha infatti annunciato nell’ambito del suo piano di rinnovo per i prossimi tre anni che uno dei primi rami ad essere tagliato per aumentare i profitti è proprio quello dell’antenato dei nostri moderni lettori Mp3. Nel corso dell’ultima riunione strategica della Sony, il CEO Kazuo Hirai ha annunciato che l’azienda di elettronica nei prossimi anni potenzierà alcuni settori ma dovrà al tempo stesso rinunciare a quelli entrati in crisi, nonostante il successo riscosso in passato.

sony

L’obiettivo di Sony è quello di potenziare alcune aree particolarmente profittevoli, come ad esempio il gaming (PlayStation), il cinema (Sony Pictures), la musica (Sony Music) più altri dispositivi minori e complementari per altri oggetti di elettronica. Dall’altro lato, però, l’azienda deve dire addio a prodotti in cui ormai la concorrenza mondiale è a dir poco enorme: smartphone, televisori, fotocamere, lettori mp3 e walkman, appunto, richiedono investimenti molto ingenti, troppi se calcolati gli scarsi ritorni economici registrati da Sony nel corso degli ultimi anni.

L’obiettivo, quindi, è molto chiaro: la multinazionale giapponese deve concentrarsi solo ed esclusivamente sui prodotti in grado di portare profitto, al fine di concludere l’anno fiscale 2017/2018 con 500 miliardi di yen (circa 3,6 miliardi di euro). L’ultimo anno fiscale completo, il 2013/2014, ha portato alla Sony solo 26, 5 miliardi di yen di utile, e una perdita netta pari a 128,4 miliardi di yen.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Volantino MediaWorld, Euronics e Unieuro Natale 2016

Volantino MediaWorld, Euronics e Unieuro regali di Natale 2016: offerte migliori

Dicembre è tempo di regali, e le proposte per vivere al meglio ogni singolo momento …