Home / Un po' di tutto! / Ricariche sigarette elettroniche

Ricariche sigarette elettroniche

Ricaricare una sigaretta elettronica è molto semplice, una volta imparato quelle poche semplici mosse il gioco è fatto si inizia a cercare tutti gli insiemi di aromi, si diventa facilmente un piccolo chimico. Queste ricariche si effettuano grazie all’acquisto di liquidi premescolati adatti ad essere vaporizzati. In sostanza si deve solo scegliere se rendere un aroma più o meno forte o ancora se miscelarne di più insieme.

Questi flaconi fai da te sono spesso venduti con tanto di fiaschetta per ricreare tale intruglio e conta gocce, di quelli che si vendono sfusi anche in farmacia. Mentre le istruzioni per come ricaricare la sigaretta sono, ovviamente riportate sempre con l’apparecchio. Anche quando si acquista, il rivenditore mostra tranquillamente tutte le possibilità di ricarica sia della cartuccia che della batteria. I liquidi per la ricarica sono acquistabili sia dagli stessi rivenditori che sui siti internet di marchi importanti che danno garanzia. È bene però sincerarsi, tramite il rivenditore se il modello che stiamo acquistando sia ricaricabile o meno. Di fatto esistono modelli, molto simili alla sigaretta che hanno il “filtro” che in realtà è una cartuccia che può essere sostituito con altri e quindi non è ricaricabile in quanto le parti sono acquistabili singolarmente.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Noleggio a lungo termine, cos’è e come funziona

Il noleggio a lungo termine è una pratica che sta prendendo piede tra i professionisti …