Home / Sport / Paul Scholes, ritratto di un campione

Paul Scholes, ritratto di un campione

Paul Aaron Scholes, centrocampista di qualità e sostanza del Manchester United da una vita decide di appendere gli scarpini al chiodo dopo 466 partite in Premier League condite da ben 102 goals.“Silent Hero“, così venne ribattezzato dai tifosi del Manchester, eroe silenzioso per la sua capacità di far parlare il campo. Mai una dichiarazione fuori posto, mai un atteggiamento sbagliato. Da giovane, in pochi credevano che sarebbe diventato un leader di quella squadra, troppo mingherlino, troppo malaticchio, dicevano ( Paul ha sempre sofferto di asma e per un calciatore i problemi di respirazione possono essere molto invalidanti ). Una grande festa è stata celebrata per salutare il proprio idolo tra le mura di casa sua, l’ Old Trafford che per ben 17 anni lo ha visto assoluto protagonista, leader in campo e persona semplice fuori, sempre dsponibile con tutti. La sua carriera non ha goduto di alti e bassi ma solo di alti, dimostrando anno dopo anno di essere uno dei centrocampisti più forti del mondo, universalmente riconosciuto dai suoi colleghi e dai tifosi di tutta Europa. Il suo palmares è di tutto rispetto, in 17 anni è riuscito a conquistare insieme ai suoi compagni 10 campionati inglesi (1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001, 2002-2003, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011 ), 3 Coppe d’ Inghilterra ( 1995-1996, 1998-1999, 2003-2004 ), 7 Supercoppe inglesi ( 1994, 1996, 1997, 2003, 2007, 2008, 2010 ), 3 Coppe di Lega inglesi ( 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010 ). Questo per quel che riguarda i suoi successi in patria ma ha ottenuto belle soddisfazioni anche in campo internazionale grazie alle 2 Champions League conquistate ( 1998-1999, 2007-2008 ), alla Coppa Intercontinentale del 1999 e al Mondiale per club del 2008. Il roscio centrocampista ha ottenuto anche parecchi riconoscimenti personali come i 4 FA Premier League Player of the Month ( Gennaio 2003, dicembre 2003, ottobre 2006, agosto 2010 ) e per 3 volte nominato nella Squadra dell’anno della PFA ( 2000-2001, 2002-2003, 2006-2007 ). L’ unico rammarico di Scholes è quello di non esser riuscito a conquistare nulla di importante con la maglia della sua nazionale, l’ Inghilterra, con la quale ha disputato dal 1997 fino al 2004 66 partite con 14 goals all’ attivo. L’ unico successo ottenuto in nazionale è stata la conquista del campionato europeo under-18 nel 1993, un po’ pochino pe run campione così grande.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Serie A: riparte la corsa salvezza, scenari sempre incerti

Dopo la sosta dedicata agli incontri della Nations League, il campionato di Serie A torna …