Home / Sport / Palestra fai da te: come scegliere un tapis roulant efficiente
tapis roulant

Palestra fai da te: come scegliere un tapis roulant efficiente

Arriva l’estate. E, inesorabilmente, tutte le persone devono “fare i conti” con la tanto famigerata “prova costume”. Un momento, ormai da svariati anni, che non riguarda solo il gentil sesso, storicamente più sensibile a questa problematica: anche gli uomini, infatti, tengono particolarmente ad esibire un fisico snello ed asciutto, al riparo da qualsiasi problematica antiestetica – come ad esempio le maniglie dell’amore – potenzialmente in grado di mettere a disagio l’individuo.

L’approccio all’estate 2020, purtroppo, è stato inficiato dall’emergenza sanitaria, che ha costretto ad un duro lockdown la maggior parte dei cittadini del nostro paese. Arrivederci a palestre e centri ricreativi, oltre all’obbligo di non poter effettuare alcuna attività motoria all’aria aperta nei periodi più bui dell’emergenza sanitaria. A tutt’oggi, l’accesso alle palestre, qualora fossero state riaperte, resta particolarmente complesso, complici le necessarie misure sanitarie attualmente in vigore per scongiurare un’ondata di ritorno del virus.

Altezza e peso possono essere elementi decisivi nella scelta di tapis roulant

Tutta questa serie di fattori, unito ad un timore ancora vivo in una parte consistente di nostri connazionali, ha fatto sì che le case diventassero delle piccole palestre, in alcuni casi trasformando elementi d’arredo in oggetti di fitness, come testimoniano un elevato numero di video postati durante il lockdown. Per quanto ovvio, però, per ottenere risultati lusinghieri e mantenere in forma il proprio corpo, è decisamente consigliato ricorrere all’utilizzo di strumentazione adeguata.

E il tapis roulant, in tal senso, è l’oggetto da palestra che, meglio di qualunque altro, può garantire soddisfacenti risultati anche nell’ambiente domestico. Sul mercato esistono svariati tipologie di tapis roulant, talvolta comparati come nelle classifiche Cose Migliori: è decisamente importante, di conseguenza, sceglierne uno realmente adatto alle nostre esigenze, prendendo spunto, ad esempio, dall’altezza e dal peso.

Fatto salvo che, in base a quanto previsto normativamente a livello europeo, le dimensioni minime devono essere pari a 40X120, esistono alcune linee guida sulla lunghezza del nastro rapportato alla statura, che dev’essere di 120-130 cm per altezze comprese tra i 150-170 cm, di 130-140 cm per persone tra i 170-180 cm e di 140-150 cm per individui di altezza superiore ai 180 cm. Pur non rappresentando un obbligo, queste linee guida risultano preziose per ottenere ottimi risultati e preservare la salute di chi utilizza il tapis roulant.

Prediligere i tapis roulant che offrono un’ampia gamma di programmi di allenamento

Discorso analogo si può traslare, a tutti gli effetti, per quanto riguarda l’aspetto del peso. Esistono, anche in questo caso, delle linee guide alle quali attenersi in base alla stazza di ogni singolo individuo, da rapportare, in questo caso, alla potenza del motore. Per i soggetti che pesano tra i 60-80 kg, la potenza del motore consigliata è tra i 2-2,50 HP, mentre tra gli 80 e 100 kg sarebbe opportuno affidarsi ad un motore di potenza tra i 2,50-3,00 HP. Maggiore è il peso, più potente dovrà essere il motore: tra 100-120 kg è consigliato un motore tra i 3-3,50 HP, mentre oltre tale peso è consigliato un motore tra i 3,50-4,00 HP.

Passando ad aspetti prettamente più tecnici, nella scelta del tapis roulant è opportuno verificare la varietà dei programmi di allenamento offerti. I migliori tapis roulant, infatti, sono dotati di programmi assai differenziati tra loro, in grado di simulare diverse tipologie di percorsi ed esercizi in grado di simulare l’andamento in salita o in discesa, piuttosto che mantenere costante la frequenza cardiaca, solo per citare i più amati dai “podisti fai da te”.

Quest’ultimi, spesso, preferiscono il tapis roulant alla “classica” corsa all’aria aperta, in quanto è in grado di evitare possibili infortuni dovuti al terreno sconnesso o di sovraccaricare caviglie, ginocchia e schiena. Uno strumento indispensabile, di conseguenza, per mantenere in piena efficienza il proprio corpo. E superare, a pieni voti, la prova costume.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

Serie A: sfida Juventus-Inter, info e statistiche

Sfida aperta all’Allianz Stadium: questo match è il più atteso del fine settimana di Serie …