Home / Attualità Italia / Neonata morta a Catania: Si richiedono verifiche regionali

Neonata morta a Catania: Si richiedono verifiche regionali

Durante una diretta Tv, il ministero della Salute ha tenuto a precisare: “Se non saranno applicati i decreti previsti dalla legge, sarà nostro dovere intervenire”. Secondo il Ministro la causa di questa morte neonatale si poteva benissimo evitare, infatti, non è stato applicato alcun protocollo previsto ed era fondamentale in un urgenza di vita o di morte.
Ancora mille domande in merito alla mancanza di posto in ospedale, i posti letto in Sicilia, dedicati alla terapia intensiva sono 114 mila, possibile che in quel momento erano tutti occupati? Inoltre con la sanità moderna non è possibile accettare che un neonato venga lasciato morire solo perché non esistono posti letto.

ricerca
Il problema è che a Catania non esiste la Rete di Urgenza, ovvero un ambulanza attrezzata con culla neonatale e neonatologo a bordo per trattare immediatamente il problema, stabilizzando il paziente e trasferendolo successivamente in ospedale. La fornitura di questo servizio è prevista da almeno 5 anni eppure nessuno sta richiedendo domande alla regione Sicilia?
Per quale motivo non vengono applicati i decreti previsti dalla legge?

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

ChocoLite: funziona o è una truffa? Scopriamo se fa bene o male

Da un po’ di tempo in qua ci si chiede se ChocoLite possa davvero funzionare …