Home / Computer / Microsoft: geolocalizzazione ma senza il satellitare

Microsoft: geolocalizzazione ma senza il satellitare

I tempi su internet corrono a velocità impressionanti e ogni nuova tecnologia è superata in pochi anni. Microsoft sta studiando una tecnologia, chiamata “Greenfield” che permette la geolocalizzazione senza far ricorso al collegamento satellitare. In sostanza, il telefonino raccoglie una serie di dati relativi agli spostamenti dell’utente, e li “proietta” su una mappa predefinita. I dati vengono raccolti essenzialmente attraverso tre sensori. Il primo è un accelerometro a tre assi che tiene conto dei  movimenti, come il numero dei passi effettuati; il secondo è una bussola che identifica la direzione; il terzo un barometro che registra i cambiamenti di altitudine. Il tutto approssima soltanto in parte le funzionalità dei normali Gps satellitari, ma può essere utile per rintracciare percorsi già effettuati, ritrovare una strada o un indirizzo, trovare i percorsi più rapidi per una certa destinazione, o ritornare rapidamente al luogo dov’è parcheggiata l’auto. La ricerca fa parte dell’approccio innovativo col quale Microsoft vuole presentarsi sul mercato della telefonia mobile, fornendo funzioni originali e diverse che “facciano la differenza” rispetto ai prodotti, ormai più che affermati, dei principali concorrenti: Apple, Google e Rim in primo luogo.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Offerte Tim Natale e Capodanno 2016-2017

Offerte Tim Natale e Capodanno 2016-2017: pacchetti smartphone incluso, chiamate e internet

Per le ormai prossime festività natalizie, un momento di gioia collettiva da condividere con gli …