Home / Attualità Mondo / Due nuove scosse di terremoto a Fukushima

Due nuove scosse di terremoto a Fukushima

Trema ancora la terra a Fukushima, la regione del Giappone divenuta tristemente famosa a seguito dello tsunami dell’11 marzo 2011 e del conseguente incidente alla centrale atomica della città, disastro non ancora risolto. È proprio per le possibili conseguenze, riguardanti sia il reattore atomico che la fuoriuscita di acque radioattive, che le scosse di terremoto di questa mattina (ora locale) hanno destato particolare allarme.
La prima scossa è stata registrata alle 8:06, ora locale (le 00:06 in Italia): aveva un’intensità di 6.7 gradi di magnitudo della scala Richter, ed ha interessato la zona a nordest di Fukushima. Inizialmente, si era stimata la magnitudo ad un livello 6.9, ma in poco tempo l’Usgs (ossia l’United States geological survey) ha rivisto le stime, portandola a 6.7 gradi Richter.

terremotosismografo12 (1)
L’epicentro delle scosse di terremoto è stato individuato nello stesso tratto di mare del terribile sisma del 2011. L’origine della scossa è stato rilevata, infatti, ad una distanza di 210 chilometri circa dalla costa di Iwatea (regione di Tohoku), a est-nordest di Miyako. L’epicentro è stato determinato ad una profondità di 50 chilometri e l’ipocentro ad una profondità di 23. Subito è stata emanata un’allerta per il pericolo tsunami: ma l’allarme è durato solo poche ore, per poi essere cancellato. La paura, infatti, era che l’onda anomala causata dal sisma potesse diventare pericolosa ed abbattersi sulle coste. Per fortuna, il piccolo tsunami di un metro si è ridotto fino ad appena 20 cm.

Non è stato emesso alcun allarme dal Ptwc (Centro d’allerta tsunami del Pacifico). Successivamente è stata registrata una seconda scossa di intensità minore. Anche questa è avvenuta  in mare, al largo della prefettura di Miyagi, alle 13:46 locali (in Italia erano le 5:46). I servizi speciali dei telegiornali hanno assicurato che le scosse di terremoto non hanno causato alcun problema alle centrali nucleari dell’area.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Violenze Capodanno a Colonia. Merkel, ora si cambia e niente asilo ai colpevoli

Violenze Capodanno a Colonia. Merkel, ora si cambia e niente asilo ai colpevoli

Un Capodanno passato con problemi a Colonia, massa di immigrati richiedenti asilo hanno aggredito più …