Home / Medicina e Scienza / Balbuzia, come frenarla ai primi sintomi

Balbuzia, come frenarla ai primi sintomi

È bene ricordare quando si parla di Balbuzia che non vi sono rimedi, non c’è una motivazione particolare perchè nasca questa disfunzione nel parlato. Di conseguenza non c’è una cura specifica ma si può utilizzare un corso adatto a rallentare e in particolare a gestire l’ansia e a rendere più fruibile il parlato.

Di fatto la balbuzia può presentarsi anche in soggetti maturi, con l’unica differenza che in questo caso il fattore scatenante si conosce. Si parla di balbuzia psicogena, la quale può avere come causa un esperienza traumatica, come un incidente o un lutto. Inizia di fatto con l’interruzione dei rapporti sociali e una totale chiusura in se stessi.

È abbastanza costante, ma fondamentalmente la differenza dei due soggetti si basa su una forte inconsapevolezza e ben poca preoccupazione da parte di chi ne è colpito, da chi manifesta la scarsa fluidità del parlato. Eppure per quanto sia la più facile da individuare, perchè si riscontra una netta differenza fra il prima e il dopo.

Ma non esistono comunque cause singole ed esclusive in merito alla balbuzia evolutiva. Si dice comunque che la balbuzia abbia una base genetica. Sostanzialmente vista la difficoltà nell’identificare il fattore scatenante, la genetica è il primo posta dove per coerenza si vanno a cercare delle spiegazioni.

Di fatto si calcola che i bambini che hanno un parente di primo grado balbuziente hanno molte più possibilità di esserlo a loro volta. Molti studi hanno di fatto riscontrato che fattori, genetici e ambientali possono avere una certa incidenza e possono quindi interagire sulla balbuzia o sullo stato di essa.

È riscontrabile principalmente nei bambini che hanno problematiche anche in altri settori, come l’apprendimento o di tipo motorio. La cosa più straordinaria, si trova nel rendersi conto che il soggetto balbuziente può avere dei momenti di grande fluidità. Quando cioè recita, canta o si trova nel chiuso della sua stanza senza qualcuno che potrebbe metterlo a giudizio.

Di fatto è stupefacente, riesce a parlare praticamente senza alcuna difficoltà di linguaggio. Quindi questa variabilità del linguaggio fa ben comprendere che l’elemento di maggior incidenza sia riferito alla relazione con gli altri. Di fatto la persona che balbetta ad un certo punto tende a proiettare sugli altri ciò che pensa di se stesso.

Penserà infatti che tutti credano che sia una persona stupida e che non riesca semplicemente a parlare bene. Ecco perchè è importante una forte consapevolezza del contrario fin dal principio. L’aiuto più grande sicuramente può arrivare solo da esperti, da professionisti del settore.

Il fai da te in situazioni come queste non aiuta, può solo complicare ancora di più la situazione. Le problematiche iniziali che possono scatenare questa balbuzia sembrano veramente tante, come problemi alla nascita o in prossimità di essa. Un danno celebrale, un ritardo mentale o semplicemente fattori di stress. Pare, da studi medici che vi siano differenze nel cervello del balbuziente, il problema però è che è difficile stabilire se sono nate a causa della balbuzia o se sono la causa di essa.

La ricerca è assai complicata anche dalla presenza di altre problematiche come per i deficit nei normali processi uditivi. 

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Locabiotal, Spray nasale pericoloso ritirato dall’AIFA

Il Locabiotal ,uno spray nasale per patologie e infezioni usato dalla popolazione italiana viene ritirato …