Home / Elettronica e Tecnologia / Youtube ed il sistema pubblicitario: come sfruttarlo a guadagno

Youtube ed il sistema pubblicitario: come sfruttarlo a guadagno

Ogni persona che abbia utilizzato un computer anche una sola volta nella vita avrà sicuramente sentito dire la parola Youtube. Non per niente si tratta di uno dei siti web più visitati in assoluto, in tutto il mondo, attualmente in terza posizione, preceduto soltanto da Google, sul gradino più alto del podio, e Facebook, che si trova invece in seconda posizione.

visite-youtube

Uno dei colossi più importanti del web insomma. Ma non c’è da sorprendersi, è un sito che offre un servizio straordinario (non più unico, ma i competitor sono nati tutti dopo “soffiando” l’idea) permettendo a chiunque abbia un Google Account (già, perché l’azienda di Mountain View ha acquistato Youtube nel 2006 per la modica cifra di 1,65 Miliardi di dollari) di caricare un video più o meno lungo sui server di YT in modo del tutto gratuito, e permettere a tutti i visitatori del sito, iscritti e non, di visualizzarli in ogni momento.

Adesso, chiunque abbia avuto a che fare con la creazione e messa online un sito internet, sa che lo spazio web ha un costo, da sostenere di solito in rate annuali, e che varia in base allo spazio necessario. Pensate di quanto spazio necessita un sito che può essere riempito in ogni momento da nuovi video, media come si sa molto “pesanti” in termini di spazio. Non ne ho idea, ma ci viene fornito un dato molto eloquente: 700 milioni di dollari è la spesa di Youtube per i suoi server che ne garantiscono lo spazio online.

Ma come può mantenersi un azienda del genere? La risposta è, come nella maggior parte dei casi oggigiorno, ‘pubblicità‘. All’inizio di ogni video viene presentato uno spezzone pubblicitario di una qualche azienda, che ovviamente paga per stare lì. Da tutti questi milioni di spezzoni pubblicitari Youtube trae i suoi enormi profitti.

Le pubblicità sono inserite secondo criteri precisi, ad esempio su video con poche visite la pubblicità nemmeno appare, a garanzia che fare pubblicità su YT porterà molte visualizzazioni assicurate.

Ma veniamo alla parte interessante, che è poi il nocciolo della questione di questo articolo: un quota dei guadagni pubblicitari derivanti dagli spot viene offerta da Youtube direttamente a chi ha caricato il video, così da invogliare più utenti a caricare video migliori e con più costanza. Sicuramente a molti farà gola questa prospettiva.

Ma purtroppo avere un video di successo non è affatto semplice. Anche caricando un buon video, con un buon soggetto ed una buona idea di base, può essere molto molto complicato “far partire” il video, che per ingranare una serie di visualizzazioni che lo porterà al successo può richiedere (se ce la dovesse mai fare) anche molto tempo.

Ecco che per fortuna arrivano dei servizi di marketing molto utili al nostro scopo, che possono darci la possibilità di aumentare il numero di visualizzazioni Youtube con costanza ed efficacia.

 Guadagnare-con-youtube

Sfruttando questi servizi di marketing infatti cominceranno ad arrivare un numero di visualizzazioni al video pari a quelle indicate nel pacchetto scelto. Da quello che ci è stato detto e che abbiamo poi potuto verificare, i metodi pubblicitari con cui viene svolto questo servizio sono abbastanza tradizionali, ovvero vengono inseriti dei “box” e inserzioni su network di siti web molto visitati, con alto page rank, che finiscono per portare molte visualizzazioni al vostro video. Questo, oltre a migliorare il numero di visualizzazioni al video scelto, migliorerà anche il “ranking” del vostro video: questo è un valore non visibile, però si può facilmente constatare che un video Youtube con alto numero di visualizzazioni sarà più facilmente promosso da Youtube nelle sezioni correlate alle ricerche ed agli argomenti preferiti dall’utente. Questo significa che, anche una volta terminata la campagna di marketing, sarà possibile notare un costante (in alcuni casi esponenziale) incremento delle visualizzazioni al proprio video.

Questo significa che sarà possibile arrivare ad ottenere la tanto desiderata pubblicità sul proprio video Youtube. Questo però non significa certo che un video qualunque potrà portare dei guadagni.

Filmando un cane che dorme non possiamo avere la pretesa di avere molte visualizzazioni, perché questo, una volta terminate la pubblicità, con molte probabilità non verrà più visualizzato da nessuno. Ciò nonostante un video mediocre potrà invece portare buoni risultati, mentre video di valore potranno innescare o accelerare il proprio processo di visualizzazioni.

Esistono diversi modi di promuovere un video su Youtube , che vengono proposti ai clienti dagli strateghi del social media marketing. Se questo delle visualizzazioni dirette al video può sembrare il più rapido, ne esistono poi altri che con furbizia possono rendere il vostro video molto cliccato e visualizzato.

Avete mai sentito parlare di “meccanismo virale”? Questo termine prende spunto proprio dai tanto odiati virus, che si diffondono da persona a persona, e tante più persone raggiungono quante più persone hanno la possibilità di contagiare. Bene, allo stesso modo un video o un post “virale” in rete ha grandi possibilità di diffondersi tra gli utenti.

Ma come mettere in atto questa strategia?

Sempre affidandosi ad aziende di marketing, che conoscono bene le strategie ed il proprio lavoro, è possibile far condividere il proprio video sui social network più visitati, Facebook e Twitter, in modo da attivare un meccanismo di contagio che porterà la visibilità del proprio video agli occhi di un numero sempre crescente di utenti, meccanismo che continuerà anche dopo il termine del servizio in maniera anche più insistente. Sicuramente un ottimo servizio se si ha un buon video da proporre.

La cosa migliore, a mio parere, soprattutto se si ha fretta di avere successo con il proprio video, è di richiedere una consulenza telefonica per far si che il proprio video sia valutato da esperti del settore che possano quindi consigliarvi il servizio che fa più al caso vostro, in modo da massimizzare il rapporto risultato/spesa, perché proprio a seconda del video (o canale, perché si possono attuare dei servizi anche su quello) la strategia di marketing ottimale potrebbe variare.

Gli elementi di cui tenere di conto sono molti, ma sicuramente influiscono:

  • categoria del video Youtube: umorismo, tecnologia, cronaca ecc.. hanno strategie di pubblicizzazione diverse;

  • numero iniziale di visualizzazioni: se il vostro video parte da zero, i metodi di propaganda migliori saranno differenti rispetto ad un video che parte da 5.000;

  • qualità e regia del video: un video girato da professionisti con buone strumentazioni ha tutto un altro impatto rispetto ad un video girato da un bambino con uno smartphone;

  • talento del soggetto;

  • ambientazioni.

Queste sono solo alcune delle variabili cui tenere di conto, perciò, più che un auto analisi, chiedete consiglio ad esperti, essendo la consulenza gratuita e senza impegno.

Questo è quanto, se si vuole poter arrivare ad un successo con il proprio video c’è sicuramente bisogno di una buona spinta di marketing, ma questo credo che ormai valga per tutti i tipi di attività. Quello che c’è di positivo è che questi servizi non risultano molto dispendiosi, portano risultati sicuri, perché a obiettivo, ed avrete sempre sott’occhio il progredire del vostro numero di visualizzazioni. Io ho provato, e posso ritenermi soddisfatto dei risultati perché, nonostante il video decisamente senza pretese, sono riuscito a raggiungere un ottimo numero di visualizzazioni attraverso un servizio incrociato di post e visual dirette, benefici tangibili a prezzi onesti.

Se guadagnare con Youtube e con il web è la vostra passione dovete dare un occhiata a questi servizi, chi non conosce bene questo mondo (ma spesso anche a chi lo conosce, per esperienza personale) difficilmente riuscirà a farsi notare da qualcuno senza una piccola spinta iniziale.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

Volantino Unieuro

Volantino Unieuro e Mediaworld Febbraio 2017: migliori offerte smartphone, TV, videogiochi e PC

Tutte le migliori offerte del nuovo volantino Unieuro e quelle disponibili su Mediaworld per febbraio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *