Home / Società e Cultura / Storia, origini e curiosità sui nomi

Storia, origini e curiosità sui nomi

Il nome è una parte importante di noi, è il nostro lasciapassare, il biglietto da visita per la vita, spesso è l’identificativo di chi siamo, di cosa facciamo e di cosa ci piace; non è unico, perché molte persone alla nascita vengono chiamate con lo stesso nome che è già stato dato ad altre, ma simo noi a renderlo unico perché portato e vissuto in modo differente; al nome che portiamo si lega indissolubilmente la storia della nostra vita,  i nostri successi, gli affanni, le gioie, i traguardi raggiunti.

Dimmi come ti chiami e ti dirò chi sei

Un nome può essere  un fardello pesante se scelto nel modo sbagliato dai genitori, o con troppa leggerezza o senza pensare che non è giusto tenere conto solo dei propri gusti; il bambino che dovrà nascere dovrà poi portare obbligatoriamente quel nome; quindi è bene scegliere il nome per il proprio figlio o figlia con criterio. I nomi stranieri sono quelli che più attirano i neo padri e le neo mamme, ma dare un nome non è un gioco, è una scelta che si ripercuoterà su tutto il futuro del nascituro. Se invece il nome calza sarà poi nel futuro l’impronta di sé, è importante anche tenere presente il significato dei nomi, infatti ogni nome ha un origine, e un significato.

Origini e radici differenti

I nomi però non hanno tutti lo stesso tipo di nascita, alcuni sono semplicemente la versione femminile di nomi maschili; altri sono la conversione dal latino o l’assemblaggio di due o più parole sempre di origine latina; la creazione del cognome invece pare essere attribuita agli antichi romani che introdussero l’uso di avvicinare al nome l’origine famigliare; ad esempio Caio come nome veniva sempre associato all’origine, ad esempio “Giulia” ovvero della gens “Giulia” che stava a indicare la famiglia.

Nomi semplici e nomi composti

I nomi sia femminili che maschili spesso sono composti, cioè formati da due nomi mixati; ad esempio MariaVittoria, MariaAngela, PierFrancesco, poi vi è una lunga serie di nomi brevi, più semplici da ricordare, le tipologie di nomi comprendono anche i nomi ispirati a Nazioni, luoghi e personaggi noti della storia; poi vi sono i nomi stranieri che un tempo non sempre nel nostro Paese erano ammessi; oggi un genitore può chiamare i propri figli come meglio crede, con dovute negazioni legali per quei nomi che risultano essere troppo stravaganti e compromettere un futuro sereno per i nuovi cittadini.

Ogni Nazione ha nomi con significati particolari

Paese che vai nomi che trovi; ovvero ogni Paese ha i suoi nomi che hanno un bagaglio di significati differenti; parliamo dei nomi giapponesi, cinesi, arabi; qui di seguito alcuni esempi:

Nomi arabi e significato

Ihsan, sigmifica “benefattore”

Adham, significa “nero”

Hassan significa “bello”

Ismael significa “che ascolta Dio”

Karim significa “generoso”

Nadir significa “eccezionale”

Omar significa ” dalla lunga vita”

Rashad significa “rettitudine”

Rayan significa ” dissetato”

Cosi come i nomi arabi hanno un significato cosi vale per i nomi di ogni Paese del Mondo; a volte il significato esprime un concetto, altre volte un immagine astratta come ad esempio “ sole splendente” ( nome indiano); ai nomi poi sono legate tradizioni e usanze, a ogni nome spesso è collegato un santo, o una divinità, sono anche presi in causa elementi legati alle varie religioni; in conclusione possiamo affermare che dietro a ogni nome l’origine, la storia e il cammino del nome stesso è complesso e affascinante.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

Bonus insegnanti 500 euro 2017: come e chi può richiederlo, requisiti completi e modalità di versamento

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, durante il suo ultimo intervento nel salotto Vespiano di “Porta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *