Home / Bellezza e Salute / Shitake: tutte le proprietà del fungo benefico

Shitake: tutte le proprietà del fungo benefico

Nella nostra cultura non sono molto noti i funghi medicinali, ma in vero, rappresentano uno dei rimedi naturali per antonomasia in grado di sostenere ad ampio raggio il sistema immunitario. La micoterapia, ossia la disciplina che utilizza i funghi per curare i disturbi, comincia in epoche antiche a prendere quota nella cultura orientale, e ora sta provando a decollare anche in Italia e nel resto del mondo. Ma quali sono questi poteri benefici di cui tanto si parla in Cina?

Il potere dei funghi medicinali

Partiamo con il dire che tra i funghi medicinali troviamo nomi di un certo calibro, quali ad esempio lo Shitake, il Cordyceps o il Reishi (Ganoderma Lucidum). Sono tutti vegetali dalle alte qualità benefiche che da millenni curano non pochi disturbi e vengono considerati un vero e proprio elisir di lunga vita.

Questi credi millenari hanno avuto riscontro ai giorni nostri, dal momento che i funghi vengono considerati dei forti stimolatori del sistema immunitario, pure in presenza di malattie molto gravi. Il loro potere è più che eccezionale dal momento che rinforzano tutto l’organismo, soprattutto per affrontare la stagione invernale. Essi infatti proteggono da febbre e influenza, dando più energia e brio.

Lo shitake: un fungo medicinale usato spesso in micoterapia

In Cina lo Shitake è il primo tra i funghi grazie al suo contenuto nutrizionale. Il suo contenuto è rappresentato in prima battuta da aminoacidi essenziali per il nutrimento dell’uomo. In particolare contiene eritadenina, una sostanza in grado di sveltire l’assorbimento di colesterolo e di contrastare l’arteriosclerosi.

Pare poi, che questo sia il fingo più indicato per combattere i disturbi cardiovascolari, e per prevenire lesione alle pareti vascolari. Inoltre funge da protezione per il fegato. Senza poi dimenticare che migliora anche il profilo lipidico ematico, tenendo sotto controllo il livello di colesterolo e trigliceridi, e alzando i livelli dell’HDL (colesterolo buono). A proposito di colesterolo infatti, lo Shitake previene la formazione di quello cattivo ed evita l’assorbimento da parte delle pareti arteriose. Evita così di bloccare patogenesi legate a queste sostanze, migliorando tra l’altro il problema dell’ipertensione. Per maggiori info visitare il sito di Freeland.

Oltre poi a regolare la circolazione, lo Shitake va bene anche per combattere l’emicrania e il tinnito. Viene usato inoltre per riequilibrare il sistema immunitario, proteggendo i da herpes e allergie nonché da fungine e infezioni nelle vie respiratorie. Va bene anche in presenza di patologie virali e batteriche.

Quanto poteri benefici raccolti nello Shitake?

Il fungo Shitake ha proprietà miracolose in grado di aiutare il corpo sotto molti punti di vista. I suoi benefici sono in particolar modo legati all’alto tasso di vitamine B (B1, B2, B3), contenute al suo interno che agevolano il funzionamento delle cellule. Parte proprio dalla vitamina B tutta l’energia di cui ha bisogno la cellula per il suo funzionamento.

Lo Shitake presenta al suo interno:

  • Alta quantità di calcio
  • potassio
  • oligoelementi (zinco, ferro, fosforo)

Sui generis è possibile dire che lo Shitake è un fungo che nutre e tonifica. Oltretutto è in grado di rendere meno tempestivo l’invecchiamento di tutto l’ organismo, grazie alla sua elevata proprio di apportare un importante nutrimento a tutto l’organismo.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

recensioni e opinioni su piperina curcuma plus

Piperina e Curcuma Plus in capsule per dimagrire, opinioni e controindicazioni

Per tutte le persone che hanno la necessità e si chiedono come dimagrire, una buona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *