Home / Un po' di tutto! / Samsung presenta i nuovi processori Exynos

Samsung presenta i nuovi processori Exynos

Samsung ha deciso di presentare Exynos 7420, una nuova serie di SoC che verranno integranti nella fascia alta di dispositivi mobile. Secondo le indiscrezioni pubblicate in rete, sarà il primo processore appositamente realizzato con l’esclusivo processo produttivo FinFet a 14nm. Cosa aspettarsi in termini di prestazioni? Sicuramente un sensibile miglioramento per quanto riguarda la durata della batteria e maggiore velocità nella gestione delle normali attività quotidiane.
Per offrire la massima potenza il processore utilizza ben otto core suddivisi in due CPU in configurazione big. Little, sicuramente delle unità contrastanti ma da sempre integrate all’interno degli smartphone di ultima generazione. La prima versione di CPU è caratterizzata da un Cortex A57 Quad Core, mentre la versione A53, sarà delegata ad occupare degli incarichi più semplici a livello di gestione delle energie.

Baco-su-processori-Exynos4
Gli sviluppatori Samsung hanno lavorato al massimo per riuscire a rendere compatibili i due set basati su Armv8 a 64bit. La notizia è stata rilasciata ufficialmente da Samsung, all’interno del comunicato stampa ufficiale, si parla di un boost prestazionale del 20% con riduzione del consumo dell’energia pari al 35%, rispetto agli attuali processori disponibili in rete.
Sicuramente uno degli smartphone più adatti a questi nuovi processori è il Samsung Galaxy S6, il nuovo top gamma che sarà presentato al Mobile World Congress di Barcellona ai primi di marzo. L’innovazione continua a trionfare in casa Samsung e di conseguenza, nessuno potrà fermare la corsa dell’azienda coreana per raggiungere le prime posizioni di vendita grazie a queste nuove integrazioni.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

volantino trony 17 novembre 2016

Volantino Trony 20 novembre 2016: offerte smartphone, tablet e televisori aspettando il Black Friday

In attesa del celeberrimo Black Friday (che si terrà il prossimo 25 novembre), un periodo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *