Home / Politica / Regionali, chiuso l’accordo tra Berlusconi e Salvini
regionali_1

Regionali, chiuso l’accordo tra Berlusconi e Salvini

Il cavaliere Silvio Berlusconi e il leader del carroccio Matteo Salvini hanno chiuso l’accordo sulle regionali.

regionali_1

Matteo Salvini lascierà il posto a Giovanni Toti. Il leader del carroccio ha affermato che l’obiettivo è vincere e e “se gli alleati ci chiedono di fare un passo indietro per vincere lo facciamo”. Quindi Forza Italia, recita un comunicato degli azzurri, “sosterrà il presidente uscente Luca Zaia in Veneto e la Lega Toti in Liguria”. Per Salvini niente liste in Campania. La difficoltà era nella decisione di cambiare in Liguria dove il vicesegretario dei lumbard Edoardo Rixi deve cedere il posto a Giovanni Toti. Una decisione che Salvini ha motivato come un sacrificio per la vittoria. A palazzo Grazioli effettivamente la linea di Silvio Berlusconi non è mai cambiata: la bozza di accordo raggiunto prevedeva che in Liguria corresse un candidato azzurro. L’alternativa per gli azzurri era nessun accordo. Di regionali principalmente del dopo elezioni amministrative l’ex capo del governo ne ha discusso a palazzo Grazioli con Denis Verdini. Con il senatore Forza Italia erano presenti anche Gianni Letta, Fedele Confalonieri e Niccolò Ghedini. L’obiettivo di Berlusconi è di evitare tensioni con l’ex coordinatore azzurro. Continuano le tensioni dopo l’addio di Manuela Repetti e Sandro Bondi, che si sono incontrati con Raffaele Fitto. Toti è convinto che dopo l’abbandono del partito debbano arrivare le dimissioni da palazzo Madama “se non si riconosco più in Forza Italia”. A chiamare in causa il consigliere politico azzurro è Maurizio Bianconi, fittiano dalla prima ora: “Toti dice coglionerie” e poi a proposito della candidatura in Liguria, il deputato Forza Italia affermaa: “la Regione ha già avuto le sue tragedie…”. A valutare le mosse è Raffaele Fitto che oggi nella Capitale ha riunito i suoi  e continua tenersi pronto alla discesa in campo.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim’ora dal mondo dell’intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

referendum costituzionale dicembre 2016 opinioni

Referendum Costituzionale Dicembre 2016 Opinioni: perché è meglio votare per il Sì e perché per il No

Manca poco, ormai, all’importante appuntamento del referendum costituzionale, un’occasione per qualsivoglia tipologia di elettore propenso a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *