Putin: “Le sanzioni ora hanno un carattere politico”

Vladimir Putin nella sua linea diretta con il Paese ha detto: “Mi pare che le sanzioni occidentali non siano più legate direttamente agli eventi ucraini, dato che ora occorre realizzare gli accordi di Minsk, cosa che noi stiamo facendo, mentre Kiev non si affretta a farlo. Le sanzioni ora hanno un carattere politico”. Inoltre ha affermato che la revoca russa all’embargo dei missili S-300 “è dovuta alla sua flessibilità e al suo desiderio di raggiungere un compromesso sul proprio programma nucleare”.

Putin

Per di più, Putin ha ricordato che nella lista delle sanzioni Onu questo tipo di armi non rientrano e che nell’anno 2010 la fornitura era stata sospesa unilateralmente e volontariamente. Ha ribadito che gli S-300 rappresentano un fattore di deterrenza nella regione. Le domande che sono arrivate via web e via telefono al leader sono più o meno 2,4 milioni. Queste domande sono state poste per la sua tredicesima linea diretta con il paese ovvero una maratona di domande e risposte con i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *