Prestiti personali Findomestic, Agos e Inps: offerte di settembre, preventivi e tassi per pensionati e dipendenti

Sono molte le occasioni da non perdere entro la fine del mese di Settembre se si vuole avere un finanziamento Findomestic, Agos o Inps. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa offrono le tre aziende.

Per richiedere un preventivo gratuito con Expose vai qui

Prestiti personali Online Findomestic

Findomestic offre al cliente, nella propria area “Prestiti personali online“, un prestito da 1.000€ a 60.000€, con un TAN (Tasso annuo nominale) fisso al 6,39% e TAEG (Tasso annuo effettivo globale) al 6,58%. Sarà possibile ricevere l’intera somma direttamente sul tuo conto corrente, senza bisogno di cambiare banca, tramite bonifico. Inoltre si potrà cambiare in ogni momento la rata senza costi aggiuntivi. Ovviamente i requisiti di base per chiedere un finanziamento sono sempre gli stessi: età compresa tra i 18 e i 75 anni, reddito dimostrabile, residenza in territorio italiano e titolare di conto corrente.

Bisogna affrettarsi perchè l’offerta sarà valida fino al 26 Settembre 2016.

Offerte di Settembre Agos e Inps

Agos mette a disposizione del cliente un’ampia gamma di offerte tra cui scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Scegliendo i prestiti online è possibile richiedere fino a 30.000€, che si otterranno entro sole 48h dalla contrattualizzazione del finanziamento. Scegliendo tali offerte sarà possibile saltare una rata, modificarne l’importo e variare la durata del finanziamento, e Agos promette che tutto questo sarà dato al cliente senza costi aggiuntivi.

Tra le varie offerte da scegliere avremo anche Prestiti per i giovani, Prestiti a giovani coppie e Prestiti a pensionati. Consigliamo di dare un’occhiata sul sito ufficiale di Agos per informazioni più dettagliate.

Inps, invece, ha due tipologie principali di offerta: Piccolo Prestito e Prestito pluriennale diretto.

Il piccolo prestito si rivolge ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, si potrà richiedere una somma tale da coprire una mensilità piena di stipendio o di pensione che si dovrà restituire in 12 rate mensili (prestito annuale), una somma pari a due mensilità da restituire in 24 rate mensili (prestito biennale), una somma uguale a tre mensilità medie nette da restituite in 36 rate mensili (prestito triennale) e una somma di stipendio o di pensione che copre quattro mensilità con 48 rate mensili (prestito quadriennale); il tutto con un TAN al 4,25% e 0,50% di spese di amministrazione.

Per quanto riguarda invece i prestiti pluriennali, essi avranno durata quinquennale o decennale (da restituire in 60 o 120 rate mensili), il TAN sarà al 3,50% e le spese di amministrazione al 0,50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *