Poste Italiane: ecco il nuovo BancoPosta Evoluzione 3D Luglio 2021

BancoPosta, il ramo di Poste Italiane dedicato agli investimenti, propone periodicamente dei prodotti finanziari con i quali è possibile far fruttare i propri risparmi nel medio o lungo termine. Si tratta di proposte che hanno cambiato alcune caratteristiche nel corso degli ultimi anni, adattandosi ai differenti scenari economici che si sono sviluppati nell’ultimo quinquennio.

Se fino al 2008 si presentavano offerte con cedole fisse dai rendimenti espressi con percentuali di rendita rese note al momento della sottoscrizione del prodotto, ora le proposte si distinguono per un maggiore grado di rischio e un rendimento la cui entità non può essere definita preventivamente, in quanto dipende dalle prestazioni di un fondo, del quale si conoscono i risultati passati ma non quelli futuri. Detto questo, analizziamo qui di seguito BancoPosta Evoluzione 3D Luglio 2021, un prodotto che presenta proprio gli elementi citati.

Evoluzione 3D si rivolge ai risparmiatori che intendono far fruttare un capitale di media entità in un orizzonte temporale non eccessivamente lungo. La durata dell’investimento è infatti di 5 anni, e scade nel luglio 2021. Gli importi investiti vengono gestiti in modo tale da ottenere delle rendite legate a diversi strumenti finanziari: una parte verrà impiegata nel comparto azionario (fino ad un massimo del 60% del capitale), mentre un’altra parte verrà investita in strumenti obbligazionari. Per quanto riguarda il grado di rischio del prodotto, questo viene attestato su un valore di 4 all’interno di una scala da 1 a 7, e quindi abbiamo a che fare con un investimento dal rischio moderato. Evoluzione 3D presenta inoltre dei costi di gestione e di caricamento, che potranno essere visualizzati nei dettagli consultando l’apposita scheda della proposta, nel sito di BancoPosta.

Come detto, il rendimento che si potrà ottenere con questo prodotto non è certo, per cui si consiglia di ottenere tutte le informazioni per effettuare una scelta circostanziata e consapevole prima di orientarsi verso questo orientamento. Occorrerà inoltre riflettere sul fatto che, per realizzare dei potenziali profitti, occorrerà lasciar maturare il capitale per un periodo minimo di 5 anni, mentre ritirando la somma prima di questo orizzonte temporale si potrà incorrere in una possibile perdita.

Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *