Naufragio: Renzi chiede un consiglio straordinario Ue

Matteo Renzi, di fronte alla grande tragedia avvenuta nel mare, ha rivolto un appello all’Unione Europea e alla comunità internazionale dicendo: “L’Italia chiede di non essere lasciata sola”. Il Presidente del Consiglio italiano, in asse con il presidente francese Hollande, ha chiesto un consiglio straordinario Ue perchè l’Unione Europea consideri l’immigrazione un grande problema.

Renzi

Renzi ha aperto a Mantova la campagna elettorale del Partito Democratico ha detto: “Nel Mediterraneo ogni giorno assistiamo a una strage, come facciamo a rimanere insensibili?”.  Il premier decide che non può proseguire oltre con la campagna elettorale, convoca un vertice per le 17 con i vertici delle forze armate e con i ministri. Nel frattempo si attacca al telefono con i colleghi europei e con i soccorritori, per avere una risposta appropriata. Hollande a tal proposito dice: “L’Ue deve rafforzare il numero di navi nell’operazione Triton”.  La responsabile della politica estera Federica Mogherini afferma: “E’ inaccettabile.  L’immigrazione per troppo tempo è stata lasciata solo ai Paesi del sud”. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dichiara: “La morte di centinaia di profughi manifesta la totale insufficienza delle iniziative assunte fin qui dalla comunità internazionale”. Per di più, Matteo Renzi spiega: “Il problema non è il controllo del mare, perché la tragedia non è derivata da mancanza di soccorsi, ma distruggere i trafficanti di uomini, i nuovi schiavisti”.

 

Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *