Mutuo online giugno 2016: ecco “Pratico” di Deutsche Bank

Tra i finanziamenti disponibili nel mercato dei prestiti ai privati, il mutuo rappresenta la tipologia più delicata da gestire, per via di diversi fattori: anzitutto, la sua durata, che può raggiungere anche i 40 anni, può avere un forte impatto sul bilancio familiare; in secondo luogo, la scelta circa il tasso d’interesse può rivelarsi più o meno conveniente o rischiosa, a seconda dello sviluppo delle condizioni finanziarie; terzo, il piano di ammortamento, se accuratamente adattato alle esigenze del titolare del prestito, può conferire un certo grado di libertà nel gestire il pagamento rateale, con l’opportunità di modificare gli importi dei frazionamenti o la possibilità di “saltare” una mensilità in caso di difficoltà.

Scegliere il mutuo giusto è quindi essenziale, se non si vuole patire un peso eccessivo per tutta la durata del finanziamento. Mutuo Pratico di Deutsche Bank è una soluzione dedicata a chi intende ricevere un capitale da impiegare per la prima casa in maniera flessibile, accedendo a dei tassi che attualmente si configurano come particolarmente vantaggiosi. Vediamone insieme qui di seguito le caratteristiche principali.

Il Mutuo Pratico può essere richiesto per ottenere un importo finalizzato all’acquisto o alla costruzione della prima o della seconda casa (anche partecipando ad un’asta giudiziaria) o per finanziare misure di ristrutturazione dell’abitazione. Si potrà scegliere tra diverse soluzioni, ognuna associata ad un tasso d’interesse specifico: con il tasso fisso si è sicuri circa l’importo delle rate mensili, che rimarrà costante per tutta la durata del mutuo; con il tasso variabile si potrà ad accedere a percentuali ancora più vantaggiose, correndo tuttavia il rischio di modifiche in corso; infine, la modalità mista permette di variare il tasso a seconda delle preferenze. Nel foglio informativo del prodotto, scaricabile dal sito ufficiale di Deutsche Bank, si potrà prendere visione dei valori attuali, che sono comunque orientativi (il tasso vigente si colloca tra il 3% ed il 4% in base alla tipologia di mutuo selezionato). Per maggiori informazioni sui tassi associati ad ogni proposta di mutuo, sulla durata del finanziamento e sui costi aggiuntivi, si consiglia pertanto di contattare una filiale dell’istituto di credito o consultare un operatore della banca al telefono.

Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *