Home / Audio e Video / I bambini pazzi della musica: come farli divertire

I bambini pazzi della musica: come farli divertire

Tra i tanti divertimenti per intrattenere i bambini, la musica rappresenta uno degli strumenti più completi e versatili da tenere i considerazione. Oggi poi, che i bambini sono altamente tecnologici, amano la musica, amano cioè scatenarsi a ballare con altri bambini.

Non a caso infatti, tra i mezzo di intrattenimento molto in voga nei villaggi di animazione c’è proprio la baby dance, ossia un ballo da fare in gruppo dove le canzoni poste in essere suggeriscono quali sono i passi da seguire. Sono molte le canzoni famose di baby dance, che prendono così tanto il nostro bambino, da spingerlo a canticchiare e mimare i passi anche quando non riecheggia la musica. E se il piccolo è preso così tanto allora anche noi genitori dovremo buttarci nella mischia di ballo.

I bambini e la danza: divertirsi a ritmo di musica

Quando i bambini si scatenano sulle note di una canzone sfrenata, di norma si lasciano andare senza seguire davvero un criterio di passi. Se la canzoncina su cui si divertono è tipica della baby dance, con molta probabilità suggerirà i passi da seguire. Il che è molto positivo per i bambini, che imparano così a seguire le regole, e lo fanno giocando. Tra l’altro stimolano la memoria, che tende a non dimenticare più i passi di quella specifica canzone.

Soprattutto durante il periodo estivo, quando si va in vacanza nei villaggi, l’animazione per bambini sfrutta la musica per poterli intrattenere. E questo certo non è un modo solo per tenerli impegnati, ma anche per aprire i loro orizzonti.

I bambini a passo di musica: quando il ritmo ce l’hanno nel sangue

È luogo comune del tutto errato credere che mettere della buona musica per far ballare i bambini sia un modo per farli scatenare e sbizzarrire. Assolutamente falso, poiché ci sono molti bambini che sentono il ritmo musicale scorrergli dentro, tendendo quindi a muoversi spontaneamente a passo di danza rispettando pause e ritmi musicali.

Certo, i più piccoli si muovono in modo teneramente goffo, ma sono istintivi, ballano con l’innocenza di volersi divertire. Capita poi, il che è un valore aggiunto, che i bambini abbiano innato il dono del ballo, così un po’ per gioco viene fuori la loro tendenza a rispondere bene al ritmo della musica.

Perché ai bambini fa bene ballare

I bambini tendono a ballare grazie all’istinto e alla musica che scorre nelle loro vene. La qual cosa non solo fa bene al loro spirito (visto che si divertono) ma fa bene anche alla salute. Certo, perché la cosiddetta “baby dance” stimola nei più piccoli la voglia di muoversi, di non essere pigri, di stare al passo con il ritmo insieme ai loro coetanei.

Per questo a casa dovremo procurarci uno stereo e una play list di canzoni ideali, montare delle casse professionali acquistate su www.extrasound.it e cominciare a divertirsi a suon di passi musicali.

Ballare fa bene all’attività psico motoria ma soprattutto aiuta i bambini a gestire le emozioni, in particolar modo imparano a gioire. Sfruttando i movimenti del corpo infatti, la musica diventa lo strumento attraverso cui lasciar andare le tensioni per liberare felicità e divertimento: due punti fondamentali durante la fase di crescita.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

Google Plus e Facebook…e aumenta il lavoro!

Google da un anno a questa parte continua l’integrazione dei suoi tanti vari prodotti sotto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.