Home / Bellezza e Salute / Dolore cervicale: i principali esercizi per la riabilitazione

Dolore cervicale: i principali esercizi per la riabilitazione

dolore-cervicaleSe siete persone affette costantemente da un disturbo noto come dolore cervicale, sappiate che è possibile contrastare gli effetti applicando una serie di esercizi specifici e mirati, studiati appositamente per poter agire sulle aree d’interessamento del disturbo migliorando la situazione fisica.

Di base c’è da sapere che il dolore cervicale rappresenta una problematica abbastanza comune e diffusa in tutto il mondo, non vi sono particolari distinzioni per età, stato fisico o tipologia di stile di vita, quello che in realtà incide sulla problematica riguarda l’interessamento, in termini di stress e stanchezza, oltre che di carichi di peso, sulla zona cervicale del collo, ovvero la prima sezione della colonna cervicale, divisa in 7 vertebre primarie soggette a disturbi.

La comparsa del DOLORE CERVICALE rappresenta quindi una chiara risposta del corpo ad un problema, o più problemi, che colpiscono ed interessano la colonna vertebrale ed in particolare le vertebre cervicali, che possono provocare, in caso di danni cronici con rotture pericolose, anche la paralisi corporea e persino la morte, quest ultimo caso si verificare con l’interessamento delle vertebre primarie dalla C1 alla C2.

Le cause di dolore cervicale possono essere:

  • traumi pregressi
  • osteoartrite delle vertebre cervicali
  • degenerazione di uno o più dischi intervertebrali
  • colpi di freddo
  • posizioni errate assunte nel corso della giornata
  • sovraccarichi eccessivi e ripetuti sui muscoli del collo
  • stress
  • mancanza  o eccesso di attività fisica
  • cattivo riposo notturno

Prima di passare al trattamento, basato su alcuni esercizi da poter attuare, è importante effettuare una diagnosi certa di dolore cervicale, attuale con visita specialistica con anamnesi ed esami diagnostici come raggi X, oppure TAC, che possono certificare e svelare il tipo di danno acquisito evitando il danneggiamento ulteriore tipico di esercizi condotti in modo non terapeutico sottovalutando le lesioni acquisite.

Una volta conseguita una diagnosi specifica sarà il medico che, in via cautelare, vi consiglierà degli esercizi mirati, in base alla vostra situazione clinica, per limitare i danni relativi al dolore cervicale, i quali condotti con adeguatezze e senza esagerare, prestando attenzione scrupolosa alle indicazioni, possono migliorare la sintomatologia, riducendola, nel giro di pochissimo tempo, con un sensazione di dolore calante nell’arco di un paio di settimane.

Il ricorso a tali esercizi serve a conferire alla muscolature ed alle strutture cartilaginee il tempo di poter curare i danni conseguiti nel tempo, ottenendo un processo di ripresa graduale, e tra questi abbiamo:

  • Rotazione collo: che siate seduti oppure in piedi la rotazione del collo, da un lato e poi dall’altro, può essere utile per ristabilire i collegamenti articolari, generalmente utilizzata per fare stretching in avvio da sport, in realtà risulta primaria per la ripresa fisica, ricordate di alternare la tensione, leggera ogni 30 secondi massimi.
  • Allungamento collo: utile per la distensione: flettete lentamente di lato il collo e spingete leggermente verso il basso la testa in modo da praticare una leggera tensione. Piegate l’altro braccio a 90 gradi portando la mano dietro la schiena, come sempre pochi secondi rappresentano il tempo consigliato per evitare ulteriori danni con conseguenze peggiori nel lungo termine.

Chi Siamo Expose

Leggi Anche

L’Artiglio del Diavolo, proprietà e controindicazione

Potrebbe sembrare il titolo di un film dell’orrore ” Artiglio del diavolo”, ma è un’erba …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *