Home / Hobby e Svago / Corsi sub: dove e come farli

Corsi sub: dove e come farli

Il mondo marino affascina tutti. In tanti, infatti, soprattutto quando si concedono una vacanza in una zona di mare ad hoc, popolata da barriere coralline e fauna marina straordinaria, vorrebbero poter immergersi alla scoperta di un fondale straordinario. Una simile attrazione spinge quindi le persone ad apprendere tutte le competenze utili per poter stare in ammollo sott’acqua. Tuttavia non basta il saper nuotare o la pratica di apnea. Per essere dei sub, ci vogliono per forza dei corsi appositi da seguire, in cui, al di là della certificazione stessa, si avrà la possibilità di imparare tutte le tecniche reali per una buona immersione.

L’emozione di essere sub: un’immersione da urlo

Seguendo questi corsi, si impara che l’attività da sub non è altro che una pratica misteriosa e fascinosa, in grado di portare a galla (metaforicamente parlando) un habitat che ad oggi è ancora da scoprire.

Non è difficile imparare ad immergersi,  quello che è importante i primi tempi, è affidarsi ad un buon corso e ad un istruttore esperto. Ce ne sono tanti di corsi eccellenti che sono in grado di fornire ai dilettanti le basi della subacquea, quelle cioè che si applicheranno sempre ad ogni immersione. Basta procurarsi tutto l’occorrente su www.nauticamare.it e l’esperienza da sub sarà sensazionale.

Di norma, nelle località turistiche maggiormente popolate si organizzano questi corsi di immersione a prezzi modici, in cui si imparano quantomeno le nozioni principali. Per una tecnica più dettagliata, tuttavia, sarebbe meglio affidarsi a delle formazioni esperte, che durino di più, ma che danno l’input giusto ad una preparazione discreta

Cos’è il PADI, per i corsi da sub

Il PADI (Professional Assosacion of Driving Instructors), è un’associazione che funziona su base internazionale, con lo scopo di riunire e fornire certificazione agli istruttori di sub più qualificati. L’ente consente inoltre di fornire ai dilettanti i corsi di immersioni che non solo sono validi sia per i subacquei alle prime esperienze, sia per chi ha intenzione di intraprendere una carriera come istruttore nel campo delle immersioni. Ma che rilasciano anche un certificato attestato e con valenza a livello internazionale

I corsi certificati PADI si ripartiscono in ben tre categorie: il primo livello, per chi non ha precedente esperienza e vuole imparare le tecniche di immersione; c’è poi un secondo livello di perfezionamento delle abilità da sub, che consentono un’ottimizzazione della sicurezza e della qualità anche per le immersioni più ime; infine ci sono certificati da terzo livello, per coloro che vogliono inseguire una carriera nel settore dei sub in veste di istruttore.

Come sapere se il corso sub è certificato PADI

Qualora siamo in vacanza e non vogliamo fare a meno di immergerci nella bellezza dei fondali, possiamo prendere in considerazione il corso che ci propongono gli istruttori locali. Purché controlliamo che sia un a formazione affidabile e dotata di certificazione. A tal proposito sarà meglio informarsi sempre della eventuale presenza di corsi di sub certificati PADI che si tengono nella zona.

Oltretutto, per un’informazione realmente attendibile ci si può collegare ai sito internet ufficiale della PADI. Ad oggi conta più di 17.000 affiliati in tutto il mondo, ovviamente non sono pochi, anzi sono una miriade gli istruttori che con i corsi hanno ottenuto il brevetto PADI; quindi sarà poco probabile, se non impossibile, inciampare in un corso per immersioni non certificato. Ma l’attenzione non guasta mai.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

L’animazione tra scienza e trascendenza

Scienza e Trascendenza: un binomio in conflitto tra Fantasia e Realtà dall’Alba dei Tempi fino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *