Home / Economia, Finanza e Forex / Come scegliere la Carta di Credito per Privati

Come scegliere la Carta di Credito per Privati

La carta di credito per i privati ha molti vantaggi ed è uno strumento di pagamento sempre più utilizzato poiché facilita la gestione delle spese quotidiane. Con le carte, infatti, è possibile tenere sotto controllo i pagamenti, tracciare ogni movimento e avere sott’occhio un bilancio chiaro e preciso tra le entrate e le uscite. Le carte, inoltre, danno la possibilità di prelevare da qualunque sportello e avere subito tra le mani il contante necessario per pagare.

La carta ha anche tanti vantaggi, tra cui canone annuo a costo zero, commissioni molto basse e sicurezza assoluta. Questo strumento di pagamento consente di viaggiare tranquillamente e senza problemi, certi che, anche se derubati, si può bloccare la carta componendo il numero verde.

Tra i vantaggi delle carte di credito anche la velocità dei pagamenti è una di quelle da tenere in considerazione. Inoltre, sono accettate in tutto il mondo ed è possibile avere un resoconto delle spese effettuate anche quando si è in vacanza, semplicemente grazie alle app.

I fattori decisionali in questo mercato sono tanti: ad esempio Diners diversifica le carte per privati sia in base al design, elemento sempre più apprezzato, sia in base all’utilizzo che ne farà il possessore.

Scelta della carta di credito da fare in base alle esigenze

La presenza di numerosi tipi di carte spesso complica la scelta. Infatti, tra le carte presenti, oltre a quelle tradizionali vi sono anche quelle di debito. L’ingresso delle prepagate confonde le idee di chi non conosce appieno i meccanismi di ognuna. Quindi, come scegliere la carta più adatta da utilizzare per le spese personali e per la famiglia, ma sempre in ambito privato?

Prima di tutto bisogna valutare la quota del canone annuo, poi la percentuale delle commissioni applicate ai movimenti. Le carte classiche sono in genere collegate ad un conto su cui ogni mese vengono addebitate le varie operazioni con la carta. Le operazioni includono transazioni POS, pagamenti online, addebito di bollette, ecc.

Tra le carte di credito sono presenti anche quelle senza canone annuo e con commissioni irrisorie. La scelta, come è evidente, è quindi molto vasta e prima di indirizzarsi verso qualsiasi carta è consigliabile mettere a confronto le varie offerte, in modo da scegliere la migliore sia per costi che per vantaggi offerti.

Se non si desidera avere a che fare con banche o conti correnti le prepagate sono sicuramente la scelta più giusta, sono senza conto corrente e sono anche ricaricabili. Le carte revolving, invece, sono associate ad una linea di credito garantita al cliente dalla banca.

Chi Siamo Redazione

Redazione che fornisce agli utenti notizie ultim'ora dal mondo dell'intrattenimento ed economia , appassionati di musica

Leggi Anche

Investire nei Bitcoin nel 2017, cosa aspettarci

C’è un dibattito prolungato da diverso tempo sulla vera identità dei Bitcoin, se debba essere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *