Alla ricerca di Dory: recensione, streaming gratis, video trailer in italiano, trama e giudizio

La pesciolina blu più conosciuta dai bambini, torna sul grande schermo e questa volta da protagonista. A tredici anni di distanza dal cartone animato “Alla ricerca di Nemo”, la Pixar torna ad affascinare i bambini con il sequel. Il lungometraggio “Alla ricerca di Dory“, è già stato presentato in anteprima durante l’ultima edizione del Taormina Film Festival, riscuotendo un enorme successo. Vedremo anche lo streaming gratis del video trailer in italiano del film.

Il lungometraggio che affronta importanti tematiche sociali

Anche questa volta, come era già accaduto nel precedente film il regista Andrew Stanton, ha deciso di far ruotare tutta la vicenda attorno a due tematiche importanti: l’amicizia e il possesso di una disabilità. Come molti piccoli fans ricorderanno, infatti, il piccolo Nemo aveva una pinna più corta dell’altra, e questo provocava in lui disagi e insicurezze superate grazie all’aiuto dell’amica Dory, che con la sua sbadataggine, riusciva sempre a fargli tornare il sorriso.

In “Alla ricerca di Dory”, i due amici decidono di intraprendere un viaggio avventuroso per ritrovare proprio i genitori della pesciolina blu, la quale, soffrendo dalla nascita di perdita di memoria a breve termine, avrà bisogno del supporto essenziale di Nemo.

Un’altra avventura dunque tra gli abissi dell’oceano, che dimostra come spesso, l’amicizia e gli affetti possano dimostrarsi utili per affrontare le difficili sfide della vita. Un lungometraggio che non solo farà divertire grandi e piccini, ma che insegnerà anche a non discriminare, bensì ad aiutare chi ci appare diverso.

“Alla ricerca di Dory” arriva anche in Italia

In Italia il film sarà disponibile in tutte le sale cinematografiche a partire da giovedì quindici Settembre, anche nella versione in 3D. Ma non è finita qui, perchè a rendere il cartone animato ancora più divertente è stato anche il ricco cast che ha doppiato la versione italiana del film.

Alcune di queste voci sono: Carla Signori, che ha interpretato in maniera eccellente la voce della protagonista Dory; Luca Zingaretti, che ha prestato la sua voce all’amico Marlin, ed infine la cantante Baby K, che ha doppiato Debbie, una ricercatrice marina che i piccoli avventurieri conosceranno durante il loro viaggio.

“Finding Dory” sbaraglia ai box office americani

“Finding Dory”, nella versione originale americana ha già raggiunto il primo posto nei box office, ottenendo un’entrata pari a centoquaranta milioni di dollari. Lo stesso accadrà sicuramente in Italia perchè diciamolo, è effettivamente impossibile resistere al fascino della pesciolina blu con la testa tra le nuvole che è in grado di far divertire e commuovere allo stesso tempo. Intanto i più curiosi potranno vedere il video trailer nella versione italiana in streaming.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *